Ray Ban Ferrari Round

Da Brutta a Diavolo in me il passo è breve. Be’, non proprio: di anni ne sono passati. “Gloria nell’alto dei cieli / ma non c’è pace quaggiù”. Lancaster, Douglas A. ; Johnson, Jean R. [Jared Verner, Frederick Frances Hamerstrom, Martha Whitson, Douglas Mock, William McVaugh, Peter Jutro, Bryan Nelson, Julia Shepard, William Mader, John Kinahan, Robert Storer, W Roy Siegfried, Humberto Alvarez, Robert W Storer, W Roy Siegfried, and John Kinahan, William J Mader,Julia M Shepard, J Bryan Nelson, Peter R Jutro, William McVaugh, Douglas W Mock, Martha Whitson, Frederick and Frances Hamerstrom, Jared Verner; illustrators, George Mikisch Sutton , Don R Eckleberry, Albert E Gilbert, William McVaugh Jr, Diane Pierce, Robert Gillmor, Ted Lewin, Michael J Hopiak, John A Ruthven, James E Coe, peter Goll, John Busby, Lawrence B McQueen, William Zimmerman, Tony Angell].

Dopo aver frequentato la Bishop Chatard High School, si è iscritto alla Ball State University, dove si è laureato nel 1982 in telecomunicazioni. proprio durante gli anni universitari che si è appassionato al teatro e in particolar modo al mestiere di mimo, entrando nel gruppo Mime Over Matter. Dopo aver lavorato anche come contorsionista, si impone all’interno del tubo catodico come uno degli attori più utilizzati nell’ambito pubblicitario.

E partecipare ad un film così importante per loro voleva dire mettersi alla prova anche moralmente.Le ambientazioni del film sono realistiche? Come si è approcciato alla ricostruzione dei luoghi?Besson: La ricostruzione della casa di Aung San Suu Kyi è un’esatta replica di ciò che abbiamo potuto vedere, documentandoci con delle foto. L’appartamento dove vive ad Oxford è esattamente l’appartamento dove vive ancora oggi, stessa strada, stesse pareti. Anche il cane è lo stesso..

E al tempo stesso, Il mio Godard non è nemmeno un santino ad uso e consumo dei nostalgici, che avrebbero magari preferito un altro tipo di ritratto. La verità è che Godard è sempre stato, a detta di tutti, una persona poco sopportabile e che, specie dopo La cinese, si è trasformato in un tipo ancora più intrattabile. A pensarla così era senz’altro Anne Wiazemsky, scomparsa da poco, musa del regista, moglie “scandalosa” del genio, via via maltrattata e marginalizzata dall’ego di Jean Luc, che di lì a pochi anni avrebbe poi rotto clamorosamente anche con Franois Truffaut..

Interpreta il giornalista Malcolm Rennie in Balibo di Robert Connolly, film drammatico ispirato a una storia vera e uscito nel 2009, a cui partecipa anche come regista della seconda unita a Timor Est, suo primo ruolo da tecnico creativo in un lungometraggio. Nel 2009 interpreta, produce e firma la regia del cortometraggio Message from the CEO, presentato a vari festival. Nel 2010 Phillips torna in patria in Australia per interpretare Joey nel pittoresco lungometraggio Summer Coda, al fianco di Rachel Taylor, Alex Dimitriades e Jacki Weaver.

Be the first to comment

Leave a Reply